BLOG

26 maggio 2016

Pilar Ternera in Fortezza Vecchia

Sabato 28 maggio alle ore 21.30 nella suggestiva cornice della Fortezza Vecchia, la compagnia Pilar Ternera torna in scena con lo spettacolo “Ho un vizio al cuore” in versione reloaded, all’interno dell’evento gratuito Be! Building Evolution, organizzato dall’Associazione Costruttori Edili di Livorno (ANCE), in collaborazione con Confindustria Livorno Massa Carrara e con gli Ordini Professionali degli Architetti e degli Ingegneri della provincia di Livorno. La manifestazione, che si svolgerà in Fortezza Vecchia dal 27 al 29 maggio, è un evento dedicato alle più attuali tendenze dell’edilizia, l’evoluzione delle tecniche, il comfort abitativo, il risparmio energetico, le soluzioni hi-tech per vivere meglio. BE! è anche un’occasione per stare insieme e per divertirsi. Non solo edilizia ma anche street food, degustazioni, prodotti tipici, eventi di musica, teatro, animazione per bambini.

BE! permette di scoprire come vivere in un mondo migliore ed ecosostenibile.

Sabato 28 alle ore 21.30 la compagnia Pilar Ternera animerà gli spazi della Fortezza con lo spettacolo “Ho un vizio al cuore” in versione reloaded, una versione modificata e rivisitata appositamente per l’occasione del BE! “Ho un vizio al cuore” da “I tre atti unici” di Anton Čechov, L’orso, Proposta di matrimonio, L’anniversario. Regia di Francesco Cortoni, con Alessia Cespuglio, Elisa Ranucci, Francesco Cortoni, Marco Fiorentini. Costumi La Bottega della Driade, video e luci Alessio Tanchis, tecnico audio Gabriele Bogi.

Čechov definiva I tre atti unici “scherzi”. Questi personaggi altro non sono se non delle burle, figure a metà che suscitano la risata perché prive di sfumature. Sono in bianco e nero, incapaci di attingere alla tavolozza dei grandi sentimenti che li potrebbe trarre in salvo. In fin dei conti, ci fanno ridere perché sono incapaci di comunicare, di capire quello che capita, di governare la propria vita e fargli prendere una piega diversa. In questa assoluta incapacità c’è tuttavia una condizione contemporanea e attuale che vale la pena indagare a piene mani e che ce li fa affrontare con un po’ di inquietudine. E se fossimo noi personaggi a metà e in bianco e nero? Allora chi avrebbe il coraggio ancora di scherzare?

Ingresso gratuito.

Per maggiori informazioni http://www.be-buildingevolution.it/ o www.nuovoteatrodellecommedie.it.

Foto di Erminia Aurora Rizzacasa.

Vi aspettiamo!